Motosega elettrica migliore del 2020

Le motoseghe elettriche stanno diventando sempre più popolari di giorno in giorno. Il motivo principale è che sono un modo economico per acquistare una motosega che può svolgere tutte le attività comuni di taglio, senza dover spendere troppi soldi. E inoltre hanno il vantaggio di essere molto maneggevoli. Ma bisogna stare veramente attenti ad utilizzarle.

In questo articolo ti spiegherò tutto quello che c’è da sapere sulle motoseghe elettriche e sul loro corretto utilizzo. Anche per i principianti: infatti, la parte finale dell’articolo l’ho dedicata proprio ai neofiti del taglio con la motosega elettrica. È molto importante seguire le semplici nozioni che fornirò, almeno per evitare che possa succedere qualche incidente.

Le motoseghe elettriche sono una manna dal cielo ma è obbligatorio imparare bene come saperle maneggiare: la lama non perdona eventuali errori.

In questo articolo esaminerò anche un altro argomento al quale potreste pensare: le motoseghe elettriche sono più sicure dei modelli a benzina che molto spesso si vedono adoperare?

Entro la fine di questa pagina, saprai se una motosega elettrica è una buona opzione per te oppure no. E, se trovi che si adatta bene alle tue esigenze, sappi che questi consigli aggiuntivi ti mostreranno come scegliere la migliore motosega elettrica per le tue esigenze di taglio.

Quanto sono buone le motoseghe elettriche?

Per rispondere alla domanda “le motoseghe elettriche sono buone?”, dobbiamo prima esaminare i pro e i contro delle motoseghe elettriche. Quindi, parleremo degli vantaggi e svantaggi prima di discutere per quali tipi di lavori di taglio le motoseghe elettriche sono più adatte.

Vantaggi delle motoseghe elettriche

Le motoseghe elettriche hanno molti vantaggi, tra i quali:

Leggerezza

Le motoseghe elettriche sono più leggere: A differenza delle motoseghe a benzina che utilizzano un motore a combustione, le motoseghe elettriche sono alimentate da un motore elettrico. Questo design rende le motoseghe elettriche molto più leggere delle motoseghe a gas. Il peso medio per una motosega elettrica è di 4,5 kg. O anche meno per alcuni modelli.

Maneggevoli

Sono più piccole: Poiché le motoseghe elettriche hanno un numero inferiore di parti del motore, questi strumenti hanno dimensioni più compatte. Puoi anche acquistarne una motosega elettrica con una lama di dimensioni inferiori rispetto a una motosega a benzina, parliamo di 12 o 24 cm.

Facili

Più facile da usare: Con dimensioni ridotte e peso ridotto, le motoseghe elettriche sono più facili da usare per periodi di tempo più lunghi. Consentono inoltre di raggiungere punti difficili durante il taglio degli alberi.

Sono costanti

Potenza costante: Le motoseghe elettriche funzionano per sempre finché sono collegate a una fonte di alimentazione. Non ci si può fermare a fare rifornimento come accade per una motosega alimentata a benzina.

Mantenimiento

Minore manutenzione: Le motoseghe elettriche sono più facili da manutenere poiché non funzionano con nessun tipo di carburante. I motori a carburatore, come quelli delle motoseghe a benzina, devono essere ben tenuti o si corre il rischio che si guastino.

Silenziose

Meno rumore: Senza un motore rumoroso per alimentare la catena, le motoseghe elettriche sono molto più silenziose. Inoltre, questi strumenti emettono un suono solo quando si preme il grilletto. Durante il riposo non emetteranno alcun tipo di rumore.

Cordate e Cordless

Esistono opzioni cordless: Le motoseghe elettriche sono disponibili in due tipi: cordate e cordless. È possibile acquistare una motosega a batteria che ti dà molta più libertà per dove è possibile utilizzare lo strumento.

Svantaggi delle motoseghe elettriche

Purtroppo le motoseghe elettriche non sono perfette. Ci sono alcuni piccoli inconvenienti a questi strumenti che li rendono non così buoni per tutti. Di seguito, vi descrivo brevemente alcuni degli svantaggi più comuni delle motoseghe elettriche.

Sono un po’ meno potente: Le motoseghe elettriche non hanno la stessa potenza delle motoseghe a benzina. Pertanto, ci vorrà più tempo per tagliare un pezzo di legno o un albero quando si utilizza una motosega elettrica. Tuttavia, le motoseghe elettriche non richiedono carburante, quindi possono funzionare per sempre senza fermarsi.

Limitazioni per la lunghezza del cavo: Una motosega elettrica può essere utilizzata lontano dalla fonte di alimentazione solo per una determinata distanza. Se devi tagliare della legna che si trova molto lontano da dove hai la tua motosega, assicurati che la prolunga che stai utilizzando abbia una lunghezza sufficiente.

Richiede una fonte di alimentazione: Se la fonte di alimentazione si guasta o si esaurisce oppure è soggetta a un black out, non è possibile utilizzare una motosega elettrica. Questo può essere un problema nei casi in cui stai usando una motosega elettrica per pulire gli o i rami caduti durante una tempesta e non c’è una fonte di alimentazione attiva alla quale poterla collegare.

A cosa servono le motoseghe elettriche?

Ora che conosci i pro e i contro delle motoseghe elettriche, probabilmente ti starai chiedendo a cosa servono le motoseghe elettriche? Andiamo allora a vedere per cosa sono state progettate.

  • Semplici compiti di taglio: una motosega elettrica è l’ideale per tagliare e rimuovere i rami ma anche per pulire la siepe intorno al tuo giardino. Sono anche ottimi per tagliare i rami di un albero alto grazie all’aiuto di un palo di prolunga.
  • Abbattimento di alberi più piccoli: se nel tuo giardino ci sono molti alberi più piccoli che vuoi tagliare, una motosega elettrica può svolgere il lavoro in modo facile e relativamente rapido.
  • Lavori rapidi: se hai compiti di taglio che vuoi svolgere velocemente, una motosega elettrica è un ottimo strumento per questo tipo di lavoro. A differenza delle motoseghe a combustione che richiedono di miscelare carburante con olio, riempirlo, tirare il cavo di avviamento, eccetera. È sufficiente collegare una motosega elettrica a una presa della corrente e premere il grilletto per iniziare a tagliare.
  • Persone con un budget limitato: le motoseghe elettriche sono un’ottima soluzione per chi ha un budget limitato. Le motoseghe elettriche sono infatti le motoseghe più economiche che puoi acquistare.
  • Utenti principianti: le motoseghe elettriche sono utili per i principianti del taglio perché sono più piccole, più leggere e più facili da usare rispetto alle motoseghe a scoppio.

Le motoseghe elettriche sono più sicure?

Questa è una domanda comune che le persone fanno quando stanno cercando di scoprire quanto sono buone le motoseghe elettriche. Poiché le motoseghe elettriche sono più facili da usare rispetto alle motoseghe a benzina, potresti pensare che siano uno strumento più sicuro da usare; tuttavia, non è necessariamente così.

La verità è che tutte le motoseghe presentano gli stessi pericoli indipendentemente da come sono alimentate. Tutte le differenti tipologie si avvalgono infatti di una catena affilata per tagliare il legno. E quella catena è proprio ciò che può ferirti, anche mortalmente.

In un certo senso, una motosega elettrica può effettivamente essere più pericolosa per una persona che sta usando una motosega per la prima volta. Questo perché il design compatto e la leggerezza della motosega elettrica possono farla sembrare più un “giocattolo” che una vera e propria arma.

Quindi, non smetterò di ripeterlo, è fondamentale prestare sempre la massima attenzione quando si utilizza una motosega elettrica e trattarla con la stessa cura e rispetto di una motosega a benzina così da evitare e prevenire possibili lesioni gravi.

Suggerimenti per principianti

Sei nuovo nell’uso delle motoseghe? Ne hai viste tante in vita tua ma non ne hai mai usata e acquistata una? Sei alla ricerca di suggerimenti per imparare ad utilizzare una motosega elettrica?

In tal caso, questa guida potrà esserti molto d’aiuto. Di seguito, infatti, esaminerò le nozioni principali che ogni nuovo utente di motoseghe dovrebbe conoscere. L’obiettivo è aiutarti a ottenere il massimo dalla tua esperienza con la motosega in modo che potrai così effettuare qualsiasi tipo di lavoro di taglio del legno.

E, se non hai tempo di continuare a leggere questo articolo e stai già andando in negozio per acquistare una nuova motosega, assicurati di dare un’occhiata alle mie migliori recensioni presenti su internet ad esempio su Amazon.

Conosci le capacità della tua motosega elettrica

Quando hai deciso di cominciare a tagliare il legno, è importante conoscere i limiti della tua motosega elettrica.

Se hai acquistato un modello molto piccolo, sarà sicuramente più facile da gestire e maneggiare ma limiterà anche la dimensione dell’albero che puoi tagliare. Avrai bisogno di un modello più grande con più potenza se vuoi provare a far cadere alberi di grandi dimensioni.

Oltre alle dimensioni del modello di motosega elettrica, un’altra considerazione è la lunghezza della barra. Le barre più lunghe vengono utilizzate per abbattere gli alberi e le barre più corte vengono utilizzate invece per i rami, per le siepi, insomma per arbusti con meno spessore di legno del tronco.

Dopo aver stabilito i limiti della motosega e la dimensione della barra corretta per l’attività, i suggerimenti più importanti sulla motosega elettrica per i principianti iniziano con un elenco sul controllo della sicurezza.

Verifica che la catena della motosega elettrica abbia la giusta quantità di tensione. Non deve essere né troppo stretta né tantomeno troppo larga ma deve aderire perfettamente alla barra che la supporta.

Assicurarsi che non vi siano parti della scocca, viti, o parti del motore allentate.

Ricorda di lubrificare correttamente la catena secondo le istruzioni del produttore (ogni modello di motosega deve avere un libretto per le istruzioni sull’utilizzo e sulla manutenzione.

Accertarsi che i denti e i bordi della catena siano affilati, così da assicurarti che il motore non sforzi troppo durante il taglio.

Assicurati che l’area in cui lavorerai sia priva di oggetti che potrebbero ostacolarti o peggio: procurarti danni fisici.

Controlla che non ci siano rami sopra l’area di lavoro che potrebbero cadere su di te.

Indossare il giusto equipaggiamento protettivo

Prima di iniziare a lavorare con la tua motosega elettrica è indispensabile indossare l’equipaggiamento protettivo adeguato. Gli incidenti possono accadere involontariamente e dunque è obbligatorio assicurarti che il tuo corpo sia protetto da eventuali tagli accidentali.

Un decente equipaggiamento protettivo per usare una motosega elettrica deve comprendere:

  • Occhiali di sicurezza.
  • Cuffie antirumore.
  • Guanti protettivi.
  • Calzature protettive.

Accensione della motosega elettrica

L’avvio della motosega inizia con il posizionamento dello strumento su una superficie piana lontana da qualsiasi bombola di gas o da fiamme libere.

Se possiedi una motosega alimentata a batteria, assicurati che le batterie siano cariche ma non sovraccaricarle in quanto ciò può ridurre la durata della batteria. Se hai una motosega a benzina, controlla il livello del carburante e, se possibile, usa carburanti ecologici. Poi tieni bene a mente che quando stai usando una motosega elettrica a filo, devi assicurati che nulla sia posato sul cavo di alimentazione e nessun altro oggetto ne ostacoli la distensione.

Quando sei pronto per accendere la motosega elettrica puoi stare tranquillo che si avvierà subito perché le motoseghe elettriche non sono influenzate dalle basse temperature a differenza di quelle a scoppio che a causa dell’eccesivo freddo, a volte, possono richiedere più tempo e più energia per l’accensione.

Quindi, assicurarsi che il freno della catena sia inserito. Basta spingere in avanti il ​​freno catena fino a quando non si sente un clic. Ciò impedirà la rotazione della catena in caso di contraccolpo improvviso e ti terrà al sicuro quando inizi ad usare la motosega.

Quindi, una volta che hai spinto il bottone di accensione e la tua motosega si è avviata posizionare la mano nella maniglia e afferrarla saldamente.

Ecco alcuni importanti consigli di sicurezza per l’avvio della motosega

Non tentare mai di avviare la motosega se la barra è bloccata nel legno. C’è un grande rischio di poter ricevere un inaspettato contraccolpo e perdere di conseguenza la padronanza della motosega.

Leggere sempre il manuale di sicurezza fornito con la motosega per eventuali problemi specifici che potrebbero presentarsi.

Fare i tuoi primi tagli

Quando sei pronto per tagliare, inizia tenendo saldamente la macchina con entrambe le mani. Tieni la motosega elettrica vicino a te. Pianta i piedi saldamente e allargali alla larghezza delle spalle per garantirti un buon equilibrio. Anche perché molto spesso il suolo potrebbe essere scosceso o potrebbero esserci piccole buche e rischiare di cadere a terra con la motosega ancora accesa; è purtroppo molto facile possa accadere. Quindi la tua stabilità è fondamentale per lavorare nella maniera più sicura possibile.

Se stai tagliando materiale leggero, fai attenzione a pezzi che potrebbero diventare proiettili: le schegge che schizzano potrebbero danneggiare varie parti del corpo.

Per tagliare invece i pezzi di legno più grandi occorre prestare estrema attenzione qualora si debba effettuare nuovamente un taglio una volta che già se ne è fatto uno ma non è stato sufficiente a terminare il lavoro. Se non si sta molto attenti si rischia il verificarsi di inaspettati contraccolpi che potrebbero essere (a volte) persino letali.

Abbattimento di alberi

Se stai abbattendo un albero (cioè se lo stai tagliando), assicurati di aderire alle leggi e ai regolamenti locali o statali. Un albero è come un uomo, occorre avere molto rispetto e attenzione, non si tagliano gli alberi in maniera indiscriminata o selvaggia. Ricorda: gli alberi sono vivi e ci danno vita.

Molto importante da tenere a mente di evitare il taglio con la motosega elettrica in condizioni meteorologiche avverse come vento forte, neve o pioggia. Poi, ricorda di fare sempre un piano per la direzione in cui vuoi che l’alberello cada e preoccupati di liberare l’area prima del taglio. Prendi in considerazione il vento quando pianifichi la direzione (se porti con te un fazzoletto questo potrebbe aiutarti a determinare verso quale direzione soffia il vento).

Non tentare mai di tagliare un alberello ad un’altezza che superi le tue spalle. Ricorda l’importanza di mantenere la stabilità del tuo equilibrio. Fai le tue ricerche su come tagliare in sicurezza alberi più grandi per assicurarti di seguire i protocolli di sicurezza. Ed evitare così di farti male.

Quando hai finito con il tuo lavoro, assicurati di pulire e controllare la motosega poiché una macchina ben mantenuta funzionerà meglio ed è importante per completare in sicurezza i tuoi lavori e progetti.

Sicurezza nel contraccolpo

Il contraccolpo provocato dalla motosega è serio e può capitare a chiunque; anche ai migliori professionisti.

Un contraccolpo è quando la barra di guida della motosega ruota indietro verso di te ad una velocità elevata. Si verifica quando la punta della catena della motosega colpisce un oggetto duro o la catena si trova incastrata tra il legno.

Precauzioni

Come principiante, dovresti prendere le precauzioni necessarie per evitare che si verifichi un contraccolpo della motosega:

  • Tenere sempre saldamente la motosega con entrambe le mani.
  • Non tagliare mai con la punta della lama.
  • Testare sempre il freno della catena prima del taglio (potrebbe salvarti la vita o prevenire lesioni gravi).
  • Non tagliare mai il legno che è stato usato come materiale da costruzione dal momento che potrebbe contenere residui di ferro nascosti o altri oggetti duri.
  • Quando si rientra in un taglio, usare estrema cautela e procedere lentamente.

Manutenzione delle motoseghe elettriche

Una corretta manutenzione è essenziale per una motosega se vuoi che ti duri negli anni. Dunque ricorda sempre questi semplici consigli:

  • Assicurarsi che tutte le parti e i bulloni siano serrati.
  • Oliare bene la barra della catena.
  • Pulire la catena e la barra e oliare la scanalatura.
  • Oliare la catena prima di riporre la motosega.

Conclusioni

Ora che sai come usare una motosega, anche se sei ancora principiante. Spero che questa guida e questi semplici consigli siano stati utili.

Ricorda sempre di lavorare in sicurezza e di rispettare gli alberi e la natura. È l’unico mondo che abbiamo e quindi è saggio rispettarlo e custodirlo nel migliore dei modi.

Motosega elettrica migliore del 2020

Motoseghe professionali del 2020

Sarah Hernandez

Sono spagnola, vivo da un po' in Italia, l'inglese è la mia terza lingua, il mio lavoro è scrivere e tradurre. E io amo il mio lavoro: mi dà da respirare (oltre che da mangiare...). Come obiettivo ho quello non di descrivere un prodotto ma di farlo diventare il tuo prodotto.

Back to top
Migliore Motosega elettrica